Attualità
Asti

Conciliazioni e nomine per l’avvio delle lezioni

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06/09/2016 alle ore 08:57.
Conciliazioni e nomine per l’avvio delle lezioni 3
Conciliazioni e nomine per l’avvio delle lezioni

Conto alla rovescia per l’inizio dell’anno scolastico, che in Piemonte cade lunedì 12 settembre. Anche se, grazie all’autonomia, le scuole potranno modificare questa data in anticipo o posticipo.

Nel frattempo, all’Ufficio scolastico territoriale, continuano incessanti le operazioni volte a garantire l’avvio dell’anno scolastico e che riguardano docenti, Ata (personale ausiliario e tecnico - amministrativo) e collaboratori scolastici (bidelli).

Per quanto riguarda i primi, non è stato cancellato lo stato di agitazione proclamato dai sindacati di categoria per protestare contro i pochi posti in organico di fatto assegnati al Piemonte, e quindi all’Astigiano, per il prossimo anno scolastico. «Nulla è cambiato, purtroppo - commenta Chiara Cerrato, segretario generale aggiunto Cisl scuola Asti e Alessandria - rispetto alla denuncia mossa da noi sindacalisti lo scorso agosto». Nella seconda metà della settimana si procederà invece con le operazioni cosiddette di utilizzazione e avvicinamento. Destinatari i docenti in ruolo che hanno chiesto, rispettivamente, di unire spezzoni di cattedre che si sono visti assegnare in diverse scuole (per esempio se perdenti posto); oppure di cambiare scuola per ragioni di avvicinamento familiare. Dopodiché si procederà con le nomine in ruolo e l’assegnazione delle supplenze rimaste vacanti.

Nel frattempo si è anche proceduto alle proposte di conciliazione. Ovvero, ai tentativi di rimediare agli errori nei trasferimenti dei neo immessi in ruolo (che hanno la titolarità sui nuovi ambiti da poco istituiti) operati dal Ministero ad agosto. Tentativi autorizzati da Roma solo laddove c’era disponibilità di posti alternativi (tanto che, nel caso delle superiori, il Ministero non ha autorizzato alcuna proposta di conciliazione).

Nell’Astigiano, per le scuole medie sono arrivate 9 richieste, ma il Ministero ne ha autorizzata solo una, andata a buon fine. Nel caso delle scuole primarie le richieste sono state 8, con due autorizzazioni, di cui una sola andata a buon fine. «La conseguenza - commenta Chiara Cerrato - è che, in tutti i casi in cui le concilizioni non sono state autorizzate o non sono andate a buon fine, si aprono le porte al contenzioso col Ministero, con ricorso, da parte degli interessati, al Giudice del lavoro».

Personale Ata

Situazione più fluida per quanto riguarda il personale Ata. La scorsa settimana, infatti, si sono svolte le operazioni di immissione in ruolo e assegnazione delle supplenze. Per quanto riguarda le prime, i posti sono stati 30 per i collaboratori scolastici e 12 per gli assistenti amministrativi; per quanto riguarda le seconde, sono state 46 per gli Ata e 58 per i collaboratori scolastici.

Dirigenti scolastici

Infine, nei giorni scorsi sono state assegnate le reggenze ai dirigenti scolastici della provincia di Asti. Da anni, infatti, si attende il nuovo concorso pubblico da preside, per cui, nell’attesa, gli Uffici scolastici territoriali assegnano i posti vacanti in reggenza ai dirigenti scolastici che hanno già responsabilità di una scuola. La novità principale riguarda il liceo scientifico Vercelli: il dirigente Angelo Barruscotto è andato in pensione, per cui l’incarico è stato assegnato in reggenza a Silvia Viscomi, che è preside dell’istituto Vittorio Alfieri, comprendente liceo classico Alfieri, liceo artistico Benedetto Alfieri e istituto Sella.

L’elenco dei dirigenti scolastici in servizio per quest’anno scolastico

Direzione didattica I circolo (Patrizia Ferrero, in reggenza); Istituto comprensivo 1, ex direzione didattica III Circolo (Alessandra Longo); Istituto Comprensivo 2, ex IV Circolo (Rosa Savarese); Direzione didattica V Circolo (Cristina Trotta, in reggenza); Istituto comprensivo 3, ovvero ex Istituto comprensivo Jona (Maria Modafferi, in reggenza); istituto comprensivo di Nizza Monferrato (Maria Modafferi); istituto comprensivo Castelnuovo Don Bosco, Cocconato e Montiglio (Renato Parisio, in reggenza); istituto comprensivo di Moncalvo (Ferruccio Accornero, in reggenza); Istituto Quattro Valli, comprendente numerose scuole del Sud Astigiano (Isabella Cairo); istituto comprensivo di Castell’Alfero (Emanuela Tartaglino, in reggenza); istituto comprensivo di Villanova (Claudio Thoux, in reggenza); istituto comprensivo di Montegrosso (Emanuela Tartaglino); istituto comprensivo di Rocchetta Tanaro (Ferruccio Accornero); istituto comprensivo di Villanova (Fabio Poggi, in reggenza); istituto comprensivo di San Damiano (Fabio Poggi); istituto comprensivo di Costigliole (Claudio Thoux); istituto comprensivo di Canelli (Palmina Stanga); scuola media Brofferio – Martiri della Libertà (Cristina Trotta); istituto superiore Vittorio Alfieri (Silvia Viscomi); istituto Monti (Giorgio Marino); liceo scientifico Vercelli (Silvia Viscomi, in reggenza); istituto agrario Penna (Renato Parisio); istituto Castigliano (Ugo Rapetti); istituto Giobert (Patrizia Ferrero); istituto Artom (Giorgio Marino, in reggenza); istituto Pellati di Nizza Monferrato (Matelda Lupori).

Tags: scuola,disoccupazione,asti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport