Salute e Green
Costigliole e Valtiglione
tutti i comuni

Centenaria a luglio, Nonna Bianca
non ama né gelati né cioccolato

Stampa Home
Articolo pubblicato il 10/02/2013 alle ore 07:00.
Centenaria a luglio, Nonna Bianca<br/>non ama né gelati né cioccolato
Bianca Pavia compirà 100 anni il prossimo luglio. In realtà lei è nata il 5 di agosto 1913, ma chi compilò il registro dell’anagrafe segnò il suo nome subito dopo l’ultimo nato del 26 luglio. La signora Bianca si è abituata così a considerare questo giorno come la sua data di nascita. Ci accoglie nella sua casa di Montegrosso, chiacchiera volentieri ed ha una memoria “felice”. Ma come ci si arriva a cent’anni e soprattutto così? “Nessun trucco - ci dice la signora Bianca - Non avrei mai creduto di arrivare a questa età”. La prima cosa che ci dice e che hanno sottolineato anche i due dottori intervistati, è che non ha mai mangiato molto. “Sono molto complicata nel mangiare, mi piacciono poche cose, per questo non sono mai andata a un pranzo”.

Non ama né il cioccolato, né i gelati, né altre ghiottonerie e nemmeno la ‘pubblicità’, ci ricorda più volte. Bianca Pavia con la sua testimonianza sembra confermare il fatto che mangiare meno sia davvero un tratto comune nelle persone longeve. “Non ho mai ricercato cose particolarmente buone, ero davvero felice quando mi preparavo pane, burro e acciughe. Non ho mai neanche bevuto vino”, continua l’intervistata e dire che la sua famiglia in passato ha posseduto delle vigne. “In famiglia eravamo quattro sorelle e quattro fratelli, io sono sempre stata la più delicata, perciò mai avrei pensato di arrivare a questa età”. L’hanno sempre chiamata Bianca del Carbuné, perché figlia di un commerciante di carbone, lei da Montegrosso si spostò per anni a Torino per lavorare nel bar del fratello.

Oggi la nonna Bianca continua a coltivare la passione per il collezionismo, colleziona infatti francobolli e ci mostra un quadretto realizzato da lei con gli acquerelli, che svela un passato da pittrice amatoriale. “Mi piaceva dipingere, andavo in montagna a Dronero e lí, spesso, mi fermavo a dipingere il panorama”. Forse un po’ per scaramanzia, non pensa molto al giorno di luglio in cui compirà cento anni e dice di non avere mai festeggiato un solo compleanno. Nel frattempo si tiene aggiornata ed è sempre in contatto con i suoi nipoti australiani, che vengono a trovarla appena gli è possibile. Dice di non avere mai usato creme, ma a 99 anni ha ancora un bel sorriso vivace.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport