Cronaca
Asti

Buttafuori ferito, tre arresti per la sparatoria

Stampa Home
Articolo pubblicato il 03/04/2017 alle ore 09:13.
Buttafuori ferito, tre arresti per la sparatoria 3
Buttafuori ferito, tre arresti per la sparatoria

Hanno portato all’arresto di tre persone le indagini dei carabnieri sulla sparatoria dello scorso dicembre in via Antico ippodromo, nei pressi del “Loft Club”. I carabinieri della Compagnia di Asti, guidati dal tenente Alessandro Guglielmo, coadiuvati dai militari cinofili di Volpiano, hanno arrestato un 27enne italiano e due albanesi, di 27 e 22 anni, tutti astigiani. Sono sospettati di tentato omicidio aggravato e porto abusivo di arma da fuoco in luogo pubblico aggravato. La sparatoria era avvenuta il 17 dicembre. Intorno alle 22,30 una lite a poca distanza dalla discoteca, ancora chiusa a quell’ora.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, da una parte gli arrestati, dall’altra due buttafuori, un italiano e un albanese. Il confronto sarebbe poi degenerato, fino allo spuntare di una pistola e all’esplosione di alcuni spari. Il giovane buttafuori albanese sarebbe fuggito, cadendo e procurandosi delle ferite, il collega italiano era invece stato raggiunto da un proiettile ad una gamba. Sul posto, una volta dato l’allarme, i carabinieri, che hanno delimitato l’area e, grazie ad un accurato sopralluogo svolto dai militari del Nucleo Investigativo, hanno trovato tre bossoli e due ogive calibro 9x17 millimetri. Intanto i due feriti erano stati soccorsi e trasferiti in ospedale. «Le indagini, svolte sia con metodi tradizionali sia con attività di tipo tecnico, hanno permesso di ricostruire le dinamiche dell’episodio», precisano dal Comando provinciale di via Delle corse. Ha coordinato l’inchiesta il sostituto procuratore Francesca Dentis.

Alla base dell’episodio ci sarebbe secondo gli inquirenti un “regolamento di conti”, nel quale sarebbe rimasto coinvolto il buttafuori raggiunto dallo sparo. Ai fini investigativi sono stati effettuati servizi di osservazione e pedinamenti e sono state raccolte diverse testimonianze sulla dinamica dei fatti tra quanti si trovavano in zona in quel momento, in particolare personale e avventori della discoteca.

Marta Martiner Testa

Tags: loft club asti,sparatoria,cronaca,asti,carabinieri

Cronaca

  • Slot spente vicino a scuole e chiese

    22-11-2017
    Stando alla norma, non potranno essere operative le macchinette che rientrano in un raggio di 500 metri da un luogo “sensibile” (come scuole,...
  • Dopo 75 anni scopre il nome della madre

    22-11-2017
    Come per questa ricerca, partita solo qualche anno fa grazie all'entusiasmo e alla determinazione di Cristina, in cui ha fatto capolino una foto di classe,...

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...