Sport
Asti

Battuta d'arresto Orange, ora costretti a vincere

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/05/2016 alle ore 09:55.
Battuta d'arresto Orange, ora costretti a vincere 3
Edgar Bertoni dopo il suo gol

L'Acqua&Sapone di Jonas e Burrito fa tornare il "mal di trasferta" all'Orange Futsal, costretto alla resa 4-2 al PalaRoma in gara-1 delle semifinali scudetto e quindi obbligato a vincere martedì alle 20,45 al Palasanquirico per rimandare il discorso qualificazione a gara-3. Il risultato si sblocca dopo 4’40’’: Espindola risponde di piede al destro di Jonas, ma è pronto Paulinho al tap in vincente. Lo stesso giocatore arrivato a dicembre dalla Carlisport Cogianco spaventa ancora gli orange: il portiere respinge.

A 6’50’’ i padroni di casa al raddoppio: Burrito va via sulla sinistra e mette al centro, Espindola smanaccia ma la palla resta lì, con lo spagnolo che di destro fa 2-0. La squadra di Cafù reagisce, ma Ramon si vede ribattere la conclusione dal palo. L’Orange Futsal dimezza le distanze con un gran gol dello stesso Ramon: "numero" di Zanella, assist per il capitano che  dopo una suolata di destro lascia partire un sinistro che non lascia scampo a Mammarella. L’Acqua&Sapone chiude però il primo tempo sul doppio vantaggio, perché Jonas fulmina ancora Espindola con un sinistro all’incrocio.

Nella ripresa, l’Asti trova il 3-2 con Bertoni, servito da De Oliveira: gli abruzzesi avrebbero la chance per ristabilire subito le distanze, ma Jonas viene fermato da un super Espindola. Un’occasione enorme ce l’hanno gli orange per pareggiare: Mammarella è provvidenziale a opporsi di piede al tiro libero di Bertoni. Lo stesso Bertoni viene poi schierato portiere di movimento da Cafù, ma l’Acqua&Sapone chiude la partita con la rete di Burrito.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport