Salute e Green
Asti

Aumentano i turisti amanti della bicicletta

Intanto al progetto “Percorso ciclabile Terre dell’Unesco” hanno aderito ben 34 comuni delle province di Asti, Alessandria e Cuneo

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24/05/2016 alle ore 16:00.
(immagine di repertorio)
(immagine di repertorio)

ASTI - Sabato si è svolta la Gran Tanarando, la cicloturistica lungo il Tanaro, da Alessandria a Uperga, per promuovere i percorsi cicloturistici del Monferrato. Hanno partecipato anche i sindaci di Asti e Alessandria, Fabrizio Brignolo e Rita Rossa. I primi cittadini dei due capoluoghi non hanno percorso tutti i 400 chilometri del tracciato (che prevede andata e ritorno) ma hanno affrontato in sella alle loro “due ruote” la prima tappa da Alessandria ad Asti.

«Oltre a rendere omaggio al grande fiume Tanaro la nostra partecipazione serve a sostenere il progetto di pista che metterà in collegamento Alessandria, Asti, Alba e la Vento: la ciclabile di livello europeo che collegherà Torino a Venezia» commenta il sindaco Brignolo.

Intanto, nei giorni scorsi, è stata presentata in Regione la richiesta di finanziamento per il progetto “Percorso ciclabile Terre dell’Unesco”, cui hanno aderito oltre alla città e alla Provincia di Asti, che ha assunto il ruolo di capofila, ben 34 comuni delle province di Asti, Alessandria e Cuneo. Il percorso collegherà Alba, Asti, Casale, attraversando Langhe, Roero e Monferrato, i luoghi dell’Unesco, seguendo fiumi, toccando borghi antichi, città e colline dove si producono prestigiosi vini.

«Il cicloturismo è una pratica in crescita, che coinvolge non solo gli sportivi ma anche le famiglie; per questo la realizzazione delle piste ciclabili è utile a incrementare i flussi e aumentare la permanenza media dei turisti» sottolinea Brignolo che punta ad attrarre sul territorio i sempre più in crescita appassionati delle due ruote “a pedali”, interessati a scoprire il nostro Monferrato.

r.s.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport