Cronaca
Asti

Asti: 62 rom denunciati dall’inizio dell’anno

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26/10/2016 alle ore 10:36.
Asti: 62 rom denunciati dall’inizio dell’anno 2
Asti: 62 rom denunciati dall’inizio dell’anno

Nel dibattito acceso in città sulle presenze dei rom e sui problemi legati al loro campo, arrivano i dati della Polizia Municipale di Asti riguardanti i controlli effettuati in questo ambito dall’inizio dell’anno.

Dati che si attestano a 62 denunce alla magistratura, con un aumento dei controlli ai campi.

«Non si tratta di segnalazioni contro ignoti – sottolineano dal Comando Municipale – ma di persone concretamente identificate come responsabili di reati più o meno gravi e deferite perché vengano fatti i dovuti processi e si arrivi alle dovute condanne».

La violazione dei fogli di via obbligatori la fa da padrone, nella classifica del tipo di reato per il quale sono state sporte le denunce, cui seguono i furti aggravati, le rapine e altre violazioni alle norme sui rifiuti. E ancora oltraggio e violenza a pubblico ufficiale, guida senza patente, danneggiamento, violazione della legge sugli stranieri e altri reati relativi ai minori, soprattutto a carico di genitori che non mandano i figli a scuola.

«Ovviamente non c’è nulla contro gli appartenenti a questa specifica etnia – spiega il sindaco Brignolo – ma è stata dedicata particolare attenzione nel rispondere alla richiesta della cittadinanza che chiede di contrastare condotte moleste: dai borseggi al mercato o nei parcheggi all’immondizia al campo nomadi».

Daniela Peira

Tags: asti,polizia municipale,Campo nomadi,Nomadi,rom,controlli,sicurezza

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Moncalvese U12 in rosa argento tricolore

    21-06-2017
    Impresa da ricordare per le giovanissime “furie rosse” aleramiche. La formazione della Moncalvese under 12 femminile di hockey conquista infatti...
  • Calcio: è nato l'Alfieri Asti

    10-06-2017
    Il club avrà i colori biancorossi tipici dei galletti, nuovo anche il logo della società in cui figura il numero cinque in ricordo di Luca...