Scuola media Jona
Asti

«Andrea Mortara: leggere, che passione!»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26/02/2016 alle ore 08:40.
andrea-mortara-leggere-che-passione-56e6c48762a0d2.jpg
Andrea Mortara, giovane e curioso lettore
Leggere? Noioso? Lo abbiamo chiesto ad Andrea Mortara, 12 anni, che frequenta la classe IIA della nostra scuola. Andrea ha i capelli cortissimi, castani, uno sguardo deciso ed è un grande lettore; ha appena terminato di leggere Tutti per Uno, un libro per ragazzi pubblicato a dicembre dalla Mondadori, ed è venuto nella nostra classe a presentarlo. Perché sì, leggere è anche questo: un modo per confrontarsi e scambiarsi le idee.

Perché ti ha colpito Tutti per Uno?
Tutti per Uno è un libro coinvolgente fin dall’inizio: racconta in chiave moderna la storia di D’Artagnan e dei tre moschettieri che, per di più, non sono adulti, ma poco più che adolescenti. È scritto da due autrici che si nascondono sotto lo pseudonimo di Cécile Deleau.

C’è una frase del libro per te particolarmente significativa?
Sì, quando D’Artagnan dice: “Se l’unico modo di tenere fuori da questa storia i miei amici è sacrificare il mio futuro, allora, sacrificare il mio futuro è la cosa giusta da fare”. Questa frase mi ha colpito perché D’Artagnan è disposto a rinunciare ai suoi sogni per salvare i suoi amici, sottolinea il vero valore dell’amicizia.

Perché leggi?
Leggo non solo per trascorrere il mio tempo in modo piacevole, ma per vera passione. Inoltre leggere mi è utile per imparare ad esprimermi meglio.

Dove leggi? Quando?
Mi piace leggere dopo cena, in sala, sul divano in pelle beige, con la schiena leggermente inclinata.

Quali sono gli ultimi libri che hai letto?
Il barone rampante di Italo Calvino, L’alba traditrice di Sherlock Holmes e la serie Gli invisibili.

Ti è mai capitato di preferire un film al suo libro?
No, perché nei film, solitamente, non ci sono tutte le descrizioni presenti nel libro. Anzi a volte sono rimasto persino deluso dal film; il libro ti consente infatti di immaginare con la tua mente tutte le scene, le azioni o i luoghi che stai leggendo. Nel film invece tutto ti viene già dato pronto.

C’è un libro tra quelli citati prima che consiglieresti? E a chi?
Consiglierei Gli invisibili perché può aiutare i ragazzi timidi ad avere maggiore fiducia in se stessi e, ovviamente, Tutti per uno. Leggere? Noioso? No!

Andrea ci ha convinto, ma non è finita qui! Dopo il nostro incontro con Andrea Mortara, il 1° aprile, le autrici del libro Tutti per uno, Carolina Capria e Mariella Martucci, saranno ospiti presso la nostra scuola. E lo scambio continua...

Elisa Zanaga e la classe IF

I LIBRI CONSIGLIATI DA ANDREA

Tutti per uno - Cécile Deleau (MONDADORI)
Il barone rampante - Italo Calvino (MONDADORI)
Alba traditrice. Young Sherlock Holmes - Andrew Lane (DE AGOSTINI)
Gli invisibili - Giovanni Del Ponte (DE AGOSTINI)

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport