Sport
Cultura e Spettacoli
Asti

Al FuoriLuogo rivive la leggenda di Ezio Volpi

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/09/2017 alle ore 10:32.
Al FuoriLuogo la leggenda di  Volpi
Al FuoriLuogo la leggenda di Volpi

Ricordi gloriosi di calcio al FuoriLuogo. Nel tardo pomeriggio di martedì Franco Zappacosta ha presentato a giornalisti e appassionati di calcio il libro “Ezio Volpi, il Mago della serie C”, biografia dell’allenatore chietino che ad Asti ricordano con straordinario affetto. Sono infatti legate a Volpi alcune delle migliori stagioni della storia dei galletti: l’Asti TSC sotto la guida del mister abruzzese venne promosso all’inizio degli anni ottanta dalla C2 alla C1, per poi vivere un campionato in C1 che si concluse con la retrocessione ma che regalò comunque soddisfazioni ai tifosi biancorossi, come la vittoria sul Modena. Era un campionato, quello di C1, in cui militavano il Vicenza di Roberto Baggio, la Spal, il Modena e il Rimini di Arrigo Sacchi.

“Quando i galletti sfidarono il Rimini in trasferta (match chiuso in parità, ndr) – ricorda Gianni Truffa, esperto di Asti Calcio intervenuto alla presentazione – in tribuna c’era Edmondo Fabbri, e lo intervistai. Oggi posso affermare con gioia di aver ascoltato le opinioni del passato e del futuro della Nazionale italiana”. Personaggio schivo, estremamente onesto e coerente, Volpi lasciò segni indelebili nelle piazze in cui allenò: “Dopo la chiusura di un ciclo, o un’esperienza negativa – racconta Zappacosta – Ezio era solito cambiare completamente ambiente lavorativo, passava dal nord al sud dell’Italia, al tempo stesso però la sua grande umanità ha fatto sì che lasciasse radici importanti nelle città e nelle società in cui allenò”.

A soli 58 anni la SLA ha portato via un tecnico che tutti hanno amato: “A Chieti il gruppo storico dei tifosi – continua l’autore del libro – lo ricorda con un affetto ineguagliabile, la malattia che lo colpì proprio durante la sua ultima esperienza in Abruzzo ha fatto sì che la sua figura venisse eternizzata”. A testimoniare la sua sensibilità è intervenuto anche mister Enrico Pasquali, tecnico iconico del calcio astigiano che fece proprio da vice a Ezio Volpi: “All’impatto era schivo e un po’ diffidente, ma se capiva di potersi fidare si apriva con naturalezza. Ho lavorato con tanti mister ma Volpi è uno di questi tecnici che, ovunque fosse, si ricordava sempre di me. Ci sentivamo spesso, ho ancora tristezza nel pensare a come ci abbia lasciato troppo presto”.  Il suo carattere riservato gli ha forse negato palcoscenici prestigiosi come la serie A o la B ma di certo la sua grande umanità e correttezza hanno fatto sì che rivestisse un posto importante nei cuori degli appassionati astigiani e non solo.

Il costo del libro è di 12 euro, è possibile richiederlo al numero 335/7105104.

Davide Chicarella

Tags: ezio volpi,Asti Calcio,biografia,Fuoriluogo,franco zappacosta

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport