Salute e Green
Asti

Al Bramante raddoppia il campo da basket

Da settembre è anche in funzione la pedana polivalente (calcetto e pallacanestro) in via Turati. Una struttura uguale sarà costruita in via Scotti

Stampa Home
Articolo pubblicato il 08/05/2016 alle ore 05:25.
In alto uno dei campi da basket al Bramante, sotto il parco del Borbore
In alto uno dei campi da basket al Bramante, sotto il parco del Borbore

Buone notizie per i ragazzi e gli sportivi che frequentano l’area polivalente del parco Bramante. E’ stato infatti raddoppiato il campo da basket e, da qualche giorno, sono in funzione due nuovi tabelloni con i canestri che caratterizzano anche la seconda pedana presente nell'area verde. Appena collocati i canestri, la struttura è stata presa d'assalto dai ragazzi che hanno dimostrato di apprezzare molto la novità. L’amministrazione ha disposto che, per evitare di generare disturbo a chi abita in zona, le due strutture non vengano illuminate nelle ore serali e notturne. «Non è un intervento isolato, ma abbiamo un piano di rilancio delle strutture per il gioco e lo sport all’aria aperta che fa bene alla salute e che permette di presidiare le aree verdi con ragazzi in gamba - commenta il sindaco Brignolo - Così si tengono lontani i malintenzionati». Dallo scorso settembre è anche in funzione la pedana polivalente (calcetto e pallacanestro) in via Turati. Una struttura uguale sarà costruita in via Scotti, nei pressi della cappellania: l'impresa astigiana che si è aggiudicata l'appalto del Comune inizierà i lavori già nelle prossime settimane. Nella zona di corso Alba, nei giardini di via Dalla Chiesa, è stata invece ristrutturata la pedana attrezzata con i canestri da basket, che da anni era inutilizzabile per un vistoso e pericoloso scalino creatosi proprio sotto un canestro.

«Sarà sistemata, grazie anche all'aiuto degli alpini, la pedana con il canestro da allenamento del parco Bosco dei Partigiani - ricorda Brignolo - e, successivamente, saranno ripristinati la recinzione e il collegamento dell’impianto di illuminazione alla rete elettrica, per riattivare il campetto da calcetto all'aperto di Quarto». Nel frattempo in tanti hanno approfittato nel ponte di San Secondo per tornare nei parchi e, in particolare, in quello del lungo Borbore, il polmone verde costruito nella zona ovest. Un luogo che, grazie anche all’aiuto di volontari che si occupano di mantenerlo al top, si mostra in tutto il suo splendore in questo maggio di grandi eventi.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport