Cronaca
tutti i comuni

"Achille" ha bisogno di una nuova famiglia

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05/08/2017 alle ore 08:00.
"Achille" ha bisogno di una nuova famiglia 3
"Achille" ha bisogno di una nuova famiglia

In molti ricorderanno “Achille”. E’ il meticcio che nello scorso mese di febbraio aveva dato del filo da torcere alle auto di passaggio di fronte alla sua casa nella zona di Valgera, puntando soprattutto alle loro targhe.

Episodi che si erano ripetuti nel corso del tempo. Uno degli automobilisti aveva chiesto aiuto alla polizia municipale e, quando la pattuglia era arrivata in zona, anche la loro auto era stata assalita. Fin da subito era stato evidenziato che “Achille” non aveva dato alcun segno di aggressività nei confronti delle persone. Era solo un ribelle, che scappava da casa per andare a cercare la compagnia dei cani vicini e se la prendeva però con i veicoli in transito e le loro targhe.

La raccomandazione era stata, nei confronti del suo “padrone”, di evitare che continuasse ad uscire. Ma nonostante i suoi tentativi, nulla era stato possibile. Lontano da casa da mattina a sera per ragioni di lavoro, non era riuscito a fare in modo che il cane, di tre anni, taglia grande, rimanesse all’interno della recinzione della proprietà. E così, a malincuore, si è rivolto nuovamente alla struttura nella quale aveva adottato “Achille”, il rifugio “Felice Bau” di Montanaro (Torino), chiedendo che potessero riprenderlo. E così è stato. 

Ma “Achille” è un cane giovane, affettuoso e desideroso di stare in compagnia con gli altri cani e con le persone. «Da quando si trova nella nostra struttura, non si è mai allontanato e ha perso l’abitudine di scuotere e rovinare oggetti: trascorre con piacere il tempo in compagnia degli altri cani e del personale impegnato nelle attività insieme a loro - spiega la signora Silvana, volontaria del “Felice Bau” - “Achille” non ha problemi caratteriali; è anzi un coccolone, molto affettuoso e adora farsi riempire di carezze. Probabilmente si comportava in quel modo per noia». La speranza è di trovare una famiglia che abbia del tempo per lui. Per info: tel. 331/7576273, www.felicebau.it.

Marta Martiner Testa

Tags: Achille,canile,la storia

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport