Salute e Green
Asti

A Villa Paolina a scuola di orto e potatura

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27/02/2013 alle ore 15:47.
a-villa-paolina-a-scuola-di-orto-e-potatura-56e31e444ccdf2.jpg
A Villa Paolina a scuola di orto e potatura
Sono aperte le iscrizioni al corso di ortocultura e potatura promosso dal centro di educazione ambientale di Villa Paolina. «In tempi di crisi come questa - spiegano dal Centro - diventa sempre più importante tornare alle nostre origini. Diviene così essenziale tornare alla terra e ai suoi frutti, tornando a conoscere come avviene la coltivazione di ortaggi e frutta. Per questo si è scelto di proporre un corso che avvicini e aiuti le personead imparare a realizzare e gestire un piccolo orto e frutteto».

Il corso si sviluppa attraverso lezioni teoriche e pratiche che si terranno presso il Centro di educazione ambientale in Località Valmanera 94. In particolare i temi dei 5 incontri, che si svolgeranno dall’11 marzo al 13 aprile, saranno: preparazione del terreno e malattie; potatura e attività vivaistica; potatura di piante da frutta e della vite; preparazione dell’orto; semine e trapianti. Il corso sarà tenuto da Luca Roffinella; il corso costa 70 euro a persona e l’iscrizione va effettuata entro venerdì 8 marzo. Per informazioni: 0141/470269.

e. f.

Cronaca

  • Slot spente vicino a scuole e chiese

    22-11-2017
    Stando alla norma, non potranno essere operative le macchinette che rientrano in un raggio di 500 metri da un luogo “sensibile” (come scuole,...
  • Dopo 75 anni scopre il nome della madre

    22-11-2017
    Come per questa ricerca, partita solo qualche anno fa grazie all'entusiasmo e alla determinazione di Cristina, in cui ha fatto capolino una foto di classe,...

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...