Economia e lavoro
Asti

70 anni di Confartigianato
"Associazioni di categoria? Servono ancora"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 30/01/2016 alle ore 14:24.
70-anni-di-confartigianatobrquotassociazioni-di-categoria-servono-ancoraquot-56e6c2f393b982.jpg
Primo a sinistra, Biagio Riccio durante il convegno per i 70 anni di Confartigianato
“Le associazioni di categoria servono ancora. Da parte nostra continueremo a combattere per difendere le nostre imprese dalle ingiustizie e dalle iniquità del sistema, come la burocrazia troppo elevata e la pressione fiscale esagerata. Anche perché la crisi economica in Italia non è risolta. Il Governo ha attuato alcuni interventi che temporaneamente hanno dato qualche effetto positivo (come dimostra l’aumento del versamento dell’Iva lo scorso novembre), ma se le misure non sono sistematiche rischiamo di avere dei picchi positivi cui segue di nuovo un assestamento della situazione”. Sono soltanto alcuni dei numerosi spunti lanciati stamattina, in Sala Pastrone, dal presidente di Confartigianato Asti, Biagio Riccio.

L’occasione era il convegno per i 70 anni dell’associazione di categoria che conta 3mila imprese artigiane e 3.500 pensionati iscritti. Tra ricordi del passato, fotografia del presente e auspici per il futuro, il presidente ha sottolineato tutte le difficoltà incontrate soprattutto negli ultimi anni dal mondo dell’artigianato, con settori in particolare sofferenza come l’edilizia e i trasporti. Numerose le autorità cittadine presenti, così come i vertici dell’associazione, guidati dal presidente nazionale Giorgio Merletti che, tra i vari punti trattati, ha ricordato l’importanza per il tessuto economico italiano delle micro, piccole e medie imprese, protagoniste di un modo di fare impresa che mette al centro la persona. Tutti i particolari nel servizio in edicola martedì 2 febbraio.

e.f.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport