Fotogallery

Su tre o quattro ruote, così si muovono gli alpini

Su tre o quattro ruote, così si muovono gli alpini

Tutti i bizzarri mezzi di locomozione, a tre o quattro ruote, con cui si spostano gli alpini durante l'Adunata di Asti

Le foto alpine dei nostri lettori

Le foto alpine dei nostri lettori

Questa galleria fotografica è tutta vostra: inviateci le vostre foto via mail a sito@lanuovaprovincia.it, oppure su facebook con l'hashtag #alpiniLNP. Le più belle saranno pubblicate qui!

FOTO: Alpini... ad Asti esplode la voglia di fare festa

FOTO: Alpini... ad Asti esplode la voglia di fare festa

L'Adunata nazionale degli alpini è prima di tutto una grande festa per socializzare, conoscere nuove persone e raccontare aneddoti e storie legate ai protagonisti della manifestazione. Ma, come capita in tutte le feste, non mancano momenti goliardici, istantanee "fuori dalle righe" che dimostrano quanta voglia ci sia di fare "casino" tutti insieme. Ecco Asti come non l'avete mai vista prima

FOTO: Allestita la Cittadella degli Alpini

FOTO: Allestita la Cittadella degli Alpini

La Cittadella è il punto ideale di incontro tra gli alpini di ieri, che hanno nell’Adunata nazionale il loro momento di maggiore unione e gli alpini di oggi, quelli in servizio. Sotto le tende da campo saranno presentate tutte le specialità alpine, anche quelle più scenografiche ed acrobatiche come il muro di arrampicata, il ponte tibetano e la pista artificiale di sci di fondo. Tanti i mezzi e le armi che verranno presentate: mortaio, obice, mitragliatrici, fucili di dotazione. E si potrà vedere da vicino il blindo Centauro, il carroarmato su gomma che può raggiungere la velocità di 80 km orari pur sparando cannonate che superano i 10 chilometri di gittata

FOTO: Gli alpini sono arrivati ad Asti per l'adunata 2016

FOTO: Gli alpini sono arrivati ad Asti per l'adunata 2016

Nonostante il tempo continui ad infierire, gli alpini hanno ormai preso d'assalto, pacificamente, la città di Asti in attesa dell'adunata 2016 che prenderà il via domani, venerdì, con i primi appuntamenti ufficiali in programma. Già oggi, tra le vie del centro, si possono incontrare decine di protagonisti dell'evento, mescolati tra cittadini e turisti, chi alla scoperta di Asti, chi con la voglia di cantare e scattare qualche foto da portare con sé quando, domenica sera, tutto si concluderà. Ecco come la città si sta preparando alla grande manifestazione.

FOTO: Giovani sbandieratori in piazza

FOTO: Giovani sbandieratori in piazza

Nel pomeriggio del martedì del “Santo” il Collegio dei Rettori del Palio di Asti ha organizzato in Piazza San Secondo un doppio appuntamento che riscosso notevole successo. Prima i più piccoli hanno potuto salire in groppa ai “pony” dell’azienda “La Ciocca” di Tonco, indossando le casacchine di Borghi, Rioni e Comuni, quindi verso le 18, accompagnati purtroppo da una fastidiosa pioggia, è toccato alle giovani leve della sbandierata mettere in mostra le loro capacità acquisite negli allenamenti svolti durante l’annata. Tutti i Comitati hanno presentato in piazza i loro “under”, tamburini, musici e sbandieratori, dando vita ad una serie di esibizioni molto applaudite dal folto pubblico presente

FOTO: Presentata l'89° adunata degli alpini

FOTO: Presentata l'89° adunata degli alpini

In municipio è stata presentata l'89° adunata degli alpini che si svolgerà ad Asti dal 13 al 15 maggio. Tre giorni di grandi eventi nei quali la città accoglierà migliaia di alpini provenienti da tutte le regioni d'Italia

FOTO: I Millesogni colorano la scuola Bottego

FOTO: I Millesogni colorano la scuola Bottego

La composizione dei murales realizzati dagli alunni della scuola elementare Bottego di Asti durante il progetto I Millesogni colorano la scuola

FOTO: La Giostra del Pitu e la vittoria dell'Annunziata

FOTO: La Giostra del Pitu e la vittoria dell'Annunziata

Domenica a Tonco, sulle colline dell'Astigiano, si è rinnovata la tradizione con la celebre Giostra che ha visto la vittoria dell'Annunziata e del suo "cavaliere" Marco Gallia. Ecco le immagini della festa, riuscitissima grazie ad una splendida giornata primaverile

FOTO: L'inaugurazione del nuovo Borgo, tra musica e cartoni animati

FOTO: L'inaugurazione del nuovo Borgo, tra musica e cartoni animati

Il centro commerciale “Nuovo Borgo” di corso Casale, ad Asti, gremito di gente, questo fine settimana, per l’apertura della galleria di negozi al piano interrato, ricavata nello spazio precedentemente occupato dalla sala giochi e dalla pista da bowling, inaugurata ufficialmente giovedì scorso. Tanta curiosità per i nuovi spazi ma anche per gli eventi che sono stati organizzati per l’occasione, dal concerto di Luca Carboni venerdì sera all’animazione per bambini, che ha visto “passeggiare” per i corridoi i personaggi più amati del momento, come Masha e Orso e Kung Fu Panda. Fino al concerto di Cristina d’Avena con i Gem Boy, che ha attirato le famiglie con bambini, più per l’interesse delle mamme, che hanno potuto cantare le sigle dei cartoni animati di quando erano piccole, che dei figli. La nuova galleria è ampia 3.500 metri quadri e ospita otto negozi: sette sono già aperti (Conpibel, Champions, Inside, Sorbino, Lovable, Bagatt service & image calzolaio, lavanderia Iperclean), mentre l’ottavo, il ristorante cinese Mishi Mishi, aprirà i battenti nelle prossime settimane

FOTO: La cogestione all'istituto Artom di Asti

FOTO: La cogestione all'istituto Artom di Asti

Si è svolta la scorsa settimana, giovedì e venerdì, la cogestione all’istituto tecnico “Artom”. Numerose le attività che si sono svolte, tra il corso di survival nel parco davanti alla scuola, che ha rappresentato una novità di quest’anno, al ballo, dal ping pong agli scacchi. Le attività sono state proposte dallo staff di cogestione coordinato dalle rappresentanti di istituto Fabiana Conti, Noemi Giraudi e Martina Spertino (foto Pletosu)
FOTO: Tricolori dai balconi del centro storico per gli alpini

FOTO: Tricolori dai balconi del centro storico per gli alpini

L'Adunata nazionale degli alpini è lontana ancora due mesi, ma Asti si prepara già ad accogliere le penne nere. Nelle foto, dai balconi e finestre del centro storico si vedono sventolare le centinaia di tricolori che saluteranno gli ospiti (foto Ago)