Fotogallery

Sagre di Asti – Azzano, Quando ad emigrare eravamo noi

Sagre di Asti – Azzano, Quando ad emigrare eravamo noi

Alla volta della “Merica” partivano le persone che avevano ricevuto inviti da altri parenti che si erano già sistemati oltreoceano, oppure perché era andata male un’annata agricola e pativano la fame. In corteo la biglietteria, l’imbarco a Genova e la ricostruzione di una cabina di terza classe. Piatti della proloco: risotto ai funghi, dolce dell’Abbazia (Foto Pletosu)
Le Sagre di Asti - Costigliole, Per grazia ricevuta

Le Sagre di Asti - Costigliole, Per grazia ricevuta

Miracoli, grazie ed ex voto sfileranno per ricordare la devozione alla fede ogni volta che le persone dovevano affrontare una difficoltà oppure ne uscivano illesi contro ogni pronostico. Riproduzione su carro del Santuario della Madonnina, dove gli ex voto e altri oggetti venivano portati per ringraziare la Madonna. In piazza si cucinano Ravioli con il plin e si serve il Bunèt (Foto Ago)
Le Sagre di Asti - Motta di Costigliole, Sagra del peperone: c’era una volta

Le Sagre di Asti - Motta di Costigliole, Sagra del peperone: c’era una volta

Un vecchio camion che porta i peperoni al mercato e due carri in cui si riproduce la Fiera così come si svolgeva un tempo, sono il clou della sfilata della frazione di Costigliole che ha fatto del suo “quadrato” un prodotto di eccellenza. Chiudono il tema i festeggiamenti estivi. Piatti cucinati dalla proloco: Gran bagna cauda, Involtino di peperone (Foto Ago)
Le Sagre di Asti - Montechiaro, Intervento dei pompieri contadini

Le Sagre di Asti - Montechiaro, Intervento dei pompieri contadini

Affascinante e ricco di suggestione il tema che vede arrivare in piazza macchinari storici che erano utilizzati per sedare le fiamme nelle campagne in cui il fuoco era un nemico comune. Pompe a mano trainate a cavallo verranno rimesse in funzione dai figuranti. Dopo la sfilata in piazza si serve il risotto con tartufo e la crema dolce in pasta sfoglia. (Foto Ago)
Le Sagre di Asti - Portacomaro, il paese e la musica

Le Sagre di Asti - Portacomaro, il paese e la musica

Secondo anno per il tema dedicato alla nascita e allo sviluppo della banda e di alcune orchestrine che rappresentavano la colonna sonora delle feste in cascina. E poi la storia stagione del ballo al ristorante Margarino in cui si sono esibiti nomi del calibro di Natalino Otto e Nilla Pizzi. La proloco cucina il Gran fritto misto. (Foto Ago)
Le Sagre di Asti - Cortazzone, L’ultimo viaggio

Le Sagre di Asti - Cortazzone, L’ultimo viaggio

I funerali “alla moda di una volta”. Quest’anno a morire è il parroco del paese e dietro la carrozza funebre antica sfilano i paesani di ogni ceto affranti da questa perdita. Dopo la sfilata si assaggiano tagliatelle all’uovo con tartufo e focaccia di mele (Foto Ago)
Le Sagre di Asti - Antignano, L’esodo dalla campagna

Le Sagre di Asti - Antignano, L’esodo dalla campagna

Il grande richiamo della fabbrica rispetto all’incertezza e alla vita grama della campagna: tratta l’argomento dello spopolamento delle campagne a favore del lavoro ad Asti e Torino che però stravolgeva i loro ritmi. Ritmi che venivano però ritrovati la domenica, quando si tornava in collina. In piazza si servono tajarin di mais al sugo di coniglio e crostata di mais con ciliegie (Foto Constantin Pletosu)
Le Sagre di Asti -  Casabianca, ‘L carbùn d’na vira

Le Sagre di Asti - Casabianca, ‘L carbùn d’na vira

C’è tutta la fatica dei “boschianti” nel tema di Casabianca che riproduce il ciclo di abbattimento delle piante, della loro riduzione in tronchi e poi del lavoro per trasformarli in ceppi di legno da utilizzare per scaldarsi durante tutto l’inverno. Polenta e merluzzo e salame dolce sono i piatti da assaggiare (Foto Ago)
Le Sagre di Asti - Castellero, Raccolta e lavorazione della nocciola

Le Sagre di Asti - Castellero, Raccolta e lavorazione della nocciola

Su tre carri sfila il ciclo di coltivazione e lavorazione della nocciola, dalla piantumazione delle barbatelle alla cura e alla raccolta fino alla preparazione dei piatti golosi oppure ad ulteriore lavorazione e trasformazione in olio ottenuto con spremitura a freddo. Fondenti di nocciole e croccanti di nocciole sono i piatti serviti dal paese. (Foto Ago)
Le Sagre di Asti - Villafranca, La leva

Le Sagre di Asti - Villafranca, La leva

Finalmente è arrivata la maggiore età ed è ora di fare quella che era la festa più attesa e bella, con le emozioni vissute dai giovani che ballavano, invitano le ragazze e poi si sottoponevano alla visita per andare a svolgere il servizio militare. La proloco cucina tagliatelle ai funghi porcini e bunèt al cioccolato (Foto Ago)
Le Sagre di Asti - Villanova,  Il ciclo del grano

Le Sagre di Asti - Villanova, Il ciclo del grano

Si comincia dall’aratura del terreno per passare alla semina e alla sua raccolta nei mesi più caldi dell’anno ma, per la prima volta da quando viene presentato il tema, vi è una “coda” con la panificazione, ovvero l’uso alimentare del grano. Piatti tipici a cura della proloco: Vitello tonnato, Pesche ripiene al cioccolato (Foto Ago)
Volley: Torneo delle Sagre

Volley: Torneo delle Sagre

Al Palasanquirico si è disputata la decima edizione della manifestazione sportiva, organizzata dall'Asti Volley. Primo posto per la squadra del Soverato (serie A2).
Foto: Constantin Pletosu