Fotogallery

Foto - La sfilata di Santa Maria Nuova è la migliore

Foto - La sfilata di Santa Maria Nuova è la migliore

Va a Santa Maria Nuova il premio per il miglior corteo storico del Palio 2012. Il rione rosazzurro ha rievocato alcuni momenti della festa del Calendimaggio. Il Maggio, carico di nastri e addobbi floreali, viene portato e alcune giovani dame del borgo sfilano per l’elezione della regina della festa. Uomini e donne piantavano un albero e intorno ad esso si svolgevano feste, canti, balli e libagioni. (Foto Pletosu)
Foto - I festeggiamenti del borgo vincitore

Foto - I festeggiamenti del borgo vincitore

La gioia dei vincitori del Palio 2012 è stata incontenibile. Dalla pista di piazza Alfieri, i borghigiani di San Martino San Rocco hanno sfilato in corteo fino al Municipio, dove la bandiera biancoverde è stata issata sul balcone
La vittoria di San Martino San Rocco

La vittoria di San Martino San Rocco

Bucefalo porta alla vittoria San Martino San Rocco. Maurizio Farnetani, 53 anni, ha staccato tutti fin dal primo giro della finale. Dopo l'arrivo, la gioia dei borghigiani, che hanno portato in trionfo il fantino (foto Daniele Pelissero)
Sfilata dei bambini

Sfilata dei bambini

Nel giorno della vigilia del Palio, novecento bambini hanno sfilato per le vie del centro di Asti, anticipando il corteo storico della domenica. Foto Agostino Santangelo
Prove ufficiali, cavalli al canapo

Prove ufficiali, cavalli al canapo

Fantini e purosangue ieri hanno saggiato il terreno della pista, agli ordini del mossiere Renato Bircolotti. Foto Daniele Pelissero
Palio, le prove del venerdì

Palio, le prove del venerdì

Il venerdì come da tradizione è il giorno delle prove ufficiali del Palio di Asti. In pista fantini e riserve dei borghi in gara domenica. Ph. Constantin Pletosu
Il Paliotto - Vince ancora San Lazzaro  

Il Paliotto - Vince ancora San Lazzaro  

Alla fine è ancora San Lazzaro a spuntarla nel giovedì del Paliotto in piazza san Secondo. Nella gara di sbandieratori di rioni, borghi e comuni si sono sfidati a colpi di bandiere con coreografie e rulli di tamburi che hanno acceso il tifo dei supporter. In gara c’erano anche San Pietro, Santa Caterina, San Damiano, Cattedrale, San Paolo e Viatosto. Fuori gara, con esibizioni non valutate dalla giuria, si sono esibiti Tanaro, Torretta, San Secondo e San Marzanotto. Ph. Constantin Pletosu
Sagre di Asti - Che mangiata in piazza!

Sagre di Asti - Che mangiata in piazza!

Numeri da capogiro per il grande ristorante all’aperto del Festival delle Sagre, sabato sera e domenica in piazza del Palio: 600mila porzioni vendute, 95 mila solo quelle di dolci e quintali di primi e di carni servite. Per non dire del vino che ha accompagnato i piatti tipici delle proloco. Ecco alcuni momenti conviviali dal weekend enogastronomico più popolare dell’anno astigiano. Ph Constantin Pletosu
Sfilano le bandiere di Mutuo Soccorso

Sfilano le bandiere di Mutuo Soccorso

Ad aprire il corteo di domenica delle Sagre, prima dei cuochi, c'erano anche le storiche bandiere delle Società di Mutuo Soccorso di Piovà Massaia, Cunico, Serra di Capriglio
Sagre di Asti – Montegrosso, L’Arciconfraternita dei Batì

Sagre di Asti – Montegrosso, L’Arciconfraternita dei Batì

Tema prettamente religioso che consente al pubblico di rivivere l’antica festa della carità con la preparazione di un dolce da distribuire ai più poveri. In processione i “battuti”, le figlie di Maria, sindaco, speziale e medico. La proloco cucina Gran fritto misto. (Foto Pletosu)
Sagre di Asti – Montiglio Monferrato,  L’acqua elemento di vita e lavoro

Sagre di Asti – Montiglio Monferrato, L’acqua elemento di vita e lavoro

Da poco è arrivato l’acquedotto e un procacciatore gira di casa in casa per stipulare i nuovi contratti. Nella sfilata uno spaccato di un interno di casa con una pompa che lascia il posto al più moderno e comodo rubinetto. Pronta anche l’acqua pubblica con la fontana. Cucinati dalla proloco: rolata di coniglio con funghi e polenta, torta di nocciole e Malvasia. (Foto Pletosu)
Sagre di Asti – Nizza Monferrato, Nizza terra di botti e di vino

Sagre di Asti – Nizza Monferrato, Nizza terra di botti e di vino

Si rievoca nel centro cittadino la storia Corsa delle Botti in cui ragazzi allenati corrono dietro le botti facendole rotolare sul selciato. Completano lo sviluppo del tema la vendemmia, il trasporto del vino, la contrattazione delle uve. Il piatto tipico: la belecauda. (Foto Pletosu)