Fotogallery

Prove ufficiali, cavalli al canapo

Prove ufficiali, cavalli al canapo

Fantini e purosangue ieri hanno saggiato il terreno della pista, agli ordini del mossiere Renato Bircolotti. Foto Daniele Pelissero
Palio, le prove del venerdì

Palio, le prove del venerdì

Il venerdì come da tradizione è il giorno delle prove ufficiali del Palio di Asti. In pista fantini e riserve dei borghi in gara domenica. Ph. Constantin Pletosu
Il Paliotto - Vince ancora San Lazzaro  

Il Paliotto - Vince ancora San Lazzaro  

Alla fine è ancora San Lazzaro a spuntarla nel giovedì del Paliotto in piazza san Secondo. Nella gara di sbandieratori di rioni, borghi e comuni si sono sfidati a colpi di bandiere con coreografie e rulli di tamburi che hanno acceso il tifo dei supporter. In gara c’erano anche San Pietro, Santa Caterina, San Damiano, Cattedrale, San Paolo e Viatosto. Fuori gara, con esibizioni non valutate dalla giuria, si sono esibiti Tanaro, Torretta, San Secondo e San Marzanotto. Ph. Constantin Pletosu
Sagre di Asti - Che mangiata in piazza!

Sagre di Asti - Che mangiata in piazza!

Numeri da capogiro per il grande ristorante all’aperto del Festival delle Sagre, sabato sera e domenica in piazza del Palio: 600mila porzioni vendute, 95 mila solo quelle di dolci e quintali di primi e di carni servite. Per non dire del vino che ha accompagnato i piatti tipici delle proloco. Ecco alcuni momenti conviviali dal weekend enogastronomico più popolare dell’anno astigiano. Ph Constantin Pletosu
Sfilano le bandiere di Mutuo Soccorso

Sfilano le bandiere di Mutuo Soccorso

Ad aprire il corteo di domenica delle Sagre, prima dei cuochi, c'erano anche le storiche bandiere delle Società di Mutuo Soccorso di Piovà Massaia, Cunico, Serra di Capriglio
Sagre di Asti – Montegrosso, L’Arciconfraternita dei Batì

Sagre di Asti – Montegrosso, L’Arciconfraternita dei Batì

Tema prettamente religioso che consente al pubblico di rivivere l’antica festa della carità con la preparazione di un dolce da distribuire ai più poveri. In processione i “battuti”, le figlie di Maria, sindaco, speziale e medico. La proloco cucina Gran fritto misto. (Foto Pletosu)
Sagre di Asti – Montiglio Monferrato,  L’acqua elemento di vita e lavoro

Sagre di Asti – Montiglio Monferrato, L’acqua elemento di vita e lavoro

Da poco è arrivato l’acquedotto e un procacciatore gira di casa in casa per stipulare i nuovi contratti. Nella sfilata uno spaccato di un interno di casa con una pompa che lascia il posto al più moderno e comodo rubinetto. Pronta anche l’acqua pubblica con la fontana. Cucinati dalla proloco: rolata di coniglio con funghi e polenta, torta di nocciole e Malvasia. (Foto Pletosu)
Sagre di Asti – Nizza Monferrato, Nizza terra di botti e di vino

Sagre di Asti – Nizza Monferrato, Nizza terra di botti e di vino

Si rievoca nel centro cittadino la storia Corsa delle Botti in cui ragazzi allenati corrono dietro le botti facendole rotolare sul selciato. Completano lo sviluppo del tema la vendemmia, il trasporto del vino, la contrattazione delle uve. Il piatto tipico: la belecauda. (Foto Pletosu)
Sagre di Asti –  Sessant, La campanella dell’asilo

Sagre di Asti – Sessant, La campanella dell’asilo

Tema nuovo per la sfilata della frazione di Asti che ripercorre il periodo in cui, grazie al lascito di una famiglia benestante, venne realizzato l’asilo. Un luogo non solo di educazione e gioco per i bambini, ma anche di insegnamento di vita domestica alle ragazze in età da marito. Carne cruda all’Astigiana e torta di ricotta sono i piatti tipici. (Foto Pletosu)
Le Sagre di Asti - Castagnole Monferrato, Un tempo a Castagnole c’era

Le Sagre di Asti - Castagnole Monferrato, Un tempo a Castagnole c’era

Torna il tramway in piazza, perfettamente ricostruito, intorno al quale si muove tutta la vita così come si dipanava nel secolo scorso. Dal circolo dei “paltò” alla povera gente passando per la fonte solforosa e la filodrammatica. La proloco serve acciughe con bagnetto 3 e pesche al Ruchè (Foto Pletosu)
Le Sagre di Asti - Palucco, L’aratro nel tempo

Le Sagre di Asti - Palucco, L’aratro nel tempo

Si arricchisce di un raro aratro a scasso la collezione di aratri che la Pro Loco di Palucco riesce ogni anno a portare in piazza in un crescendo di tecnologia e perfezionamento della tecnica dalla quale deriva ogni coltivazione. I piatti: lingua in salsa verde e fricio (Foto Constantin Pletosu)
Sagre di Asti – Castello d’Annone,  L’alluvione del 1911

Sagre di Asti – Castello d’Annone, L’alluvione del 1911

Tema drammatico reso particolarmente bene dalla presenza di molti carrettini sui quali i sopravvissuti all’inondazione di inizio Novecento raggruppavano le poche cose salvate dalla furia della acque mentre fuggivano in cerca di posti sicuri. Piatti tipici: lasagnette della vigilia, torta dell’abbondanza (Foto Pletosu)